Roberto Cosolini, candidato sindaco del Partito Democratico

E’ Roberto Cosolini la scelta del Pd per la prossime comunali a Trieste. Questo è ciò che è uscito dall’assemblea di giovedì 28 ottobre dove la candidatura dell’attuale segretario provinciale è stata votata quasi all’unanimità.

E le primarie? Le primarie si faranno, o almeno questo si augura il Partito Democratico, da sempre fautore di questo strumento. La mossa del Partito Democratico, una candidatura unitaria e in largo anticipo su qualsiasi altra, ha infatti colto qualcuno di sorpresa e ha scatenato reazioni contrastanti in alleati e semplici cittadini.

Si sono espressi in merito, infatti, tutti i rappresentanti dei partiti d’opposizione, esprimendo in generale stima per Roberto Cosolini, ma anche qualche perplessità su una candidatura, a detta di alcuni, troppo identificabile con un specifico partito:

http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/archivio/ilpiccolo/2010/10/30/NZ_14_PRIM.html

Reazioni diverse anche tra quanti hanno commentato su Bora.la l’articolo in merito alla candidatura, tra attestati di stima e forti richieste di confronto prima della scelta finale:

http://bora.la/2010/10/29/roberto-cosolini-candidato-a-sindaco-di-trieste-per-il-pd/

Non ci resta che prepararci, quindi, a una bella sfida alle primarie, in cui sciogliere gli ultimi nodi e perplessità, confrontare idee e programmi, per lasciare poi l’ultima parola sulla scelta del candidato ai triestini.

Ma se il centro-sinistra dibatte, il centro-destra, nella persona dell’attuale sindaco Dipiazza, risponde tonante alla candidatura di Cosolini, ostentando (apparente) sicurezza:

http://ilpiccolo.gelocal.it/dettaglio/dipiazza:-con-il-mio-appoggio-cosolini-ha-gia-perso-ma-ora-se-non-c%E2%80%99e-piu-la-maggioranza-si-va-a-casa/2641510/1

Ma siamo sicuri che Dipiazza possa ancora parlare a nome di tutto il centro-destra? Siamo sicuri che si rivolga ancora alla città, o semplicemente alla sua maggioranza sempre più spaccata?

Come fa giustamente notare Roberto Cosolini in questa intervista a Il Piccolo del 2 novembre, le eccessive rivendicazioni dell’attuale sindaco nascondono l’insicurezza e i problemi del centro destra.

Il nostro compito ora è costruire l’alternativa per riportare Trieste in serie A, i triestini sapranno scegliere a chi affidare il rilancio della città, non avranno bisogno che qualcuno glielo suggerisca!

Link permanente a Roberto Cosolini, candidato sindaco del Partito Democratico

Una risposta a Roberto Cosolini, candidato sindaco del Partito Democratico

  1. aldo scrive:

    roberto!! auguri!! pensa anche ai sloveni de trieste!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *