A Roiàn e Scorcola: emergenza parcheggi!

«Le macchine si arrampicano sui muri per trovare i parcheggi!», scrive un roianese e così racconta lo stato di frustrazione diffuso per il problema numero uno a Roiàn e Scorcola: trovare posteggio. Accanto alle innumerevoli testimonianze su questo tema, per gli abitanti della zona seguono altre gatte da pelare, tra cui vanno segnalate: il dissesto del manto di strade e marciapiedi, la sporcizia, la viabilità caotica e tavolta pericolosa, la mancanza di verde pubblico spesso sacrificato sull’altare del cemento.

In questo articolo pubblichiamo la terza puntata del programma partecipato “Tra La Gente”, dopo quelle su San Giacomo e Barriera Vecchia. Queste sintesi delle opinioni dei triestini si basano sugli oltre 2.200 questionari compilati su internet e nelle strade nella campagna Tra La Gente, orientata a comprendere i problemi della città dal punto di vista dei comuni cittadini (abbiamo anche già pubblicato le preoccupazioni generali dei triestini su come deve cambiare Trieste). Attenzione: mercoledì 9, il candidato Sindaco Roberto Cosolini sarà dalle 19 a Roiàn, per parlare dei problemi del rione e dei parcheggi in particolare.

Entriamo nel dettaglio dei problemi da risolvere a Roiàn e Scorcola. Va notato che più di un abitante di Roiàn segnala come una soluzione ai problemi del quartiere possano essere la dismissione e demolizione della Caserma della Polizia. L’utilizzo del pezzo di territorio da lei occupato, potrebbe diventare un polmone per creare nuovi posteggi, un’area pedonale tinta di verde ovvero un luogo di aggregazione di cui tanti sentono bisogno. Ma ecco i problemi della zona in ordine di importanza:

1) PARCHEGGI, DOVE SIETE?
In pratica tutti i rispondenti al nostro questionario segnalano la mancanza di parcheggi. C’è un suggerimento ricorrente per creare una nuova area a tal fine destinata: bisognerebbe ricavare i parcheggi dall’ex campetto di calcio di via dei Moreri, attualmente «di proprietà delle Fs», secondo un rispondente.

2) IL DEGRADO DI MARCIAPIEDI E STRADE
I marciapiedi sono «gravemente rovinati in tutto il rione» e un triestino aggiunge: «mia moglie è caduta e si è rotta una vertebra e le ossa delle mani». Stesso discorso riguarda le strade piene di «buchi e dislivelli»: sarebbe un problema »serio e pericoloso per tutti i mezzi in particolare i mezzi a due ruote che sono costretti a fare slalom tra i buchi e avvallamenti».

3) TROPPO TRAFFICO E POCHE PEDONALIZZAZIONI
Molte risposte di ‘Tra La Gente’ fanno una domanda al nuovo Sindaco: che risolva la pericolosità del traffico in questa zona e, se possibile, lo moderi. La gente chiede «più spazio a i pedoni: rendendo più vivibile il rione e dando spazio ai negozi; ad esempio allargando i marciapiedi». Considerate pericolose o comunque deturpate dal traffico da diversi cittadini sono via Udine e Salita di Gretta. Scrive un cittadino: «via Udine è peggio del rettilineo di Monza. bisogna mettere dei rallentatori, è pericolosissimo attraversare». Un altro scrive: «Abbiamo più volte io e i miei condomini segnalato ai vigili urbani una velocità elevata su Salita di Gretta, che comporta il non rispetto delle strisce pedonali, persino in prossimità di scuole».

4) UN RIONE SPORCO
Tante le segnalazioni sulla sporcizia di Roiàn e Scorcola. Diversi si lamentano delle deiezioni canine, sia arrabbiandosi con altri roianesi che con i vigili urbani che sono assenti.

5) IL VERDE SOFFOCATO DAL CEMENTO
«Stiamo perdendo l’identità rionale a causa del troppo cemento», si legge in un questionario. Qualcuno segnala i troppi alberi abbattuti di fronte alla chiesa di Roiàn. Diversi segnalano l’edilizia «dilagante» ovvero «l’urbanizzazione che si sta “mangiando” il poco verde rimasto» e un abitante di Scorcola dice che «se continua così, verrà giù il monte, le case e il tram».

6) DUBBI SU PERCORSI E EFFICIENZA DEI BUS
Un po’ di triestini ci segnalano che il servizio pubblico di Trieste Trasporti non è sempre efficiente e regolare. La mancanza di bus è particolarmente sentita a Scorcola. Uno ci scrive richiedendo, non isolato, «lo spostamento del capolinea della 5 in via dei Moreri [accanto all’ex campetto di calcio], richiesto da tempo da Cammina Trieste».

7) NESSUN ASILO NIDO PER I RESIDENTI
A Roiàn manca un asilo nido e le famiglie ce lo segnalano come un problema importante.

TEMI “MINORI” PER ROIÀN E SCORCOLA
Ricorrenti ma con meno segnalazioni sono percepiti come problemi i seguenti:
– va sviluppata la pista ciclabile e, per quanto riguarda quella di viale Miramare, va messo un semaforo in corrispondenza delle strisce pedonali all’altezza del «sovrappasso ferroviario, per consentire un attraversamento sicuro in un tratto in curva dove non vengono rispettati i limiti di velocità»
– bisogna tornare a favorire l’apertura di piccoli negozi e sostenere i mercatini rionali
– bisogna sostenere i momenti di aggregazione nel rione e di partecipazione alla vita collettiva
– a Scorcola ogni volta che nevica pare che il Comune si dimentichi di pulire le strade

I PROBLEMI DI PIS’CIANZI: MANCA LA FOGNATURA PUBBLICA
Un abitante del villaggio sopra Roiàn ci scrive: «abito a Piscianzi, non è un vero rione ma vi abitano oltre una ventina di famiglie solo attorno alla piazzetta di largo Sottomonte. i disagi sono numerosi, dalla mancanza di un qualunque trasporto pubblico, anche per sole due volte al giorno, alla recente invasione dei cinghiali, alla mancanza di fognature pubbliche rimandate da anni. l’anno scorso abbiamo avuto gravi disagi a causa dei lavori di posatura dei tubi nuovi di acqua e gas, ma si è persa l’occasione di posare anche una fognatura».

Di seguito abbiamo selezionato le frasi più significative che rappresentano lo spaccato dei problemi di queste zone:

«Abito a Roiano, quando non giro con lo scooter mi muovo a piedi e ho notato che negli ultimi anni i marciapiedi sono diventati un vero e proprio letamaio. La colpa ovviamente non è dei cagnolini ma dei padroni che guardandosi attorno per controllare che nessuno li veda lasciano li quello che il cagnolino ha eliminato!! Magari per noi adulti schivarla è facile ma per i bambini, imprevedibili come sempre, o per le carrozzine girare con un odorino poco profumato non è il massimo. Quindi chiedo che i marciapidi e le stradine di Roiano vengano controllate maggiormente e costantemente! Poi un’altra questione riguarda che in alcune vie (via dei Moreri, via Barbariga) il manto stradale è rovinato e girare con un mezzo a due ruote è diventato pericoloso. Qui mi riferisco anche a sacchi di ghiaia e sabbia che sono rotti e con la pioggia finiscono su tutta la careggiata!!

«Il traffico è impensabile per un rione cosi’ piccolo: il problema risiede anche nella maleducazione degli automobilisti (seconde file, non rispetto delle precedenze) e nello stato delle strade – edilizia selvaggia (speriamo che le coline non vengano giù con le piogge) – scarsa presenza di spazio fruibile per giovani e bambini quando il tempo non è mite, e si pensi che a Trieste le inclemenze del tempo durano 9 mesi all’anno».

«Vivo a Roiano da quando sono nata, il problema che colpisce sempre il mio problema riguarda lo sporco dei cani che i padroni lasciano. Non solo nelle vie principali ma anche in quelle vie poco conosciute e magari poco illuminate cosi che la gente pensa di non essere vista e portando il cane alla sera a passeggiare lasciano il ricordo! Oltre allo schifo che fa e all’odore cattivo che lascia, il perido di queste pioggie trasforma quella “cosa” dura in una “cosa” mollicia che si spalma bene per la strada o per il marciapiede diventando un problema per noi adulti ma soprattutto per i bambini! Chiedo pertanto più controllo ma non solo per la zona centrale di Roiano ma per tutto il rione, quindi anche per la zona alta! Aggiugno anche che i controlli dovrebbero essere fatti quotidianamente altrimenti credo non servino a molto!! Un altra problema che vorrei farvi notare, riguarda le strade con buchi e dislivelli al manto stradale. Questo è un problema serio e pericoloso per tutti i mezzi in particolare i mezzi a due ruote che sono costretti a fare slalon tra i buchi e avvallamenti. Molte sono le vie a Roiano a soffrire di questa questione. Mi piacerebbe che ci sia più manutenzione e più sicurezza».

Link permanente a A Roiàn e Scorcola: emergenza parcheggi!

2 risposte a A Roiàn e Scorcola: emergenza parcheggi!

  1. Pingback: Tra La Gente a Roiano e Scorcola, dove parcheggiare è una missione impossibile | Bora.La - notizie e opinioni su Trieste, Gorizia e el Litoràl Adriatico

  2. Loredana Grillo scrive:

    Non posso che confermare quanto detto dai precedenti abitanti di Roiano.
    Cronica mancanza di parcheggi, mancato riutilizzo dello spazio “polstrada”, nonchè dell’ex campetto di calcio della Roianese appartenente alle ferrovie. Sarebbe anche un introito per quell’azienda pensare ad un suo riutilizzo. Quello che doveva essere il “centro Stock” è in realtà un “voglio ma non posso”, con ancora tanti spazi chiusi. Per non parlare dell’ASL n.1 che praticamente non prevede parcheggi!!! E gli alberi abbattutti per fare spazio ad un vasto sagrato della chiesa che poteva essere la metà!!! La promessa mai mantenuta di prolungare almeno un bus fino alle vicinanze dell’ex campetto di calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *