Prosecco e Contovello: i nostri problemi non sono ascoltati, per il Comune è come se vivessimo su Marte

Scrive un cittadino: «Abito a Prosecco, COMUNE DI TRIESTE – ma per diverse ragioni spesso mi sembra di vivere su Marte. […] C’è una sensazione di abbandono da parte del Comune di questo piccolo fazzoletto di località». Queste righe sono significative perché sono simili alle opinioni di molti abitanti di Prosecco – Prosek e Contovello – Kontovel.

Pubblichiamo qui la sintesi dei questionari Tra La Gente riguardanti, appunto, Prosek e Kontovel, pervenutici da oltre 2.200 rispondenti di tutto il Comune giuliano. La campagna Tra La Gente ha l’obbiettivo, tramite quest’azione capillare di dialogo, di segnalare al Sindaco di Trieste 2011 quali siano i problemi generali di Trieste nonchè dei rioni e paesi del Comune. Abbiamo già pubblicato le puntate del programma partecipato con le priorità generali dei triestini e le puntate su San Giacomo, Barriera Vecchia, Roiano, Opicina, Centro Città, San Giovanni e Borgo San Sergio.

Ma torniamo ai problemi di Prosecco e Contovello per come ci sono stati segnalati:

SENSAZIONE DI ABBANDONO
Ci sono diversi segnali per sentirsi lontani da chi occupa il potere in piazza Unità. Alcune case ancora non disporrebbero ancora della rete del gas e di quella delle fognature, per esempio. Quando nevica, il Comune non si preoccupa di pulire tempestivamente le strade di questi due paesi carsici.

GESTIONE DISCUTIBILE DI TRAFFICO E SEGNALETICA
Ci sono tir in uscita dall’autostrada che continuerebbero a dirigersi verso il centro di Prosek, a causa di una segnaletica «approssimativa ed insufficiente». Mancherebbero in altri punti critici del luogo: rotatorie, semafori, segnaletiche sensate. E, ciliegina sulla torta, la strada tra Contovello e Prosecco sarebbe pericolosa per gli scolari delle elementari e dell’asilo, a causa dell’assenza di marciapiedi e di margini della strada occupati da auto in sosta vietata.

SPAZI VERDI DENTRO I PAESI, SPAZI PER TUTTI
Vivendo l’umore anche di altri paesani, uno di loro ci scrive: «Esiste l’annoso problema di uno spazio verde comune per anziani, bambini e accompagnatori. Dipiazza a riguardo ha costruito un parcheggio alla fermata del bus, aggiungendoci un’altalena, il tutto in mezzo alle due arterie di scorrimento maggiori del carso. Applausi. La comunità locale avrebbe individuato in autonomia lo spazio e attraverso raccolte fondi sta LENTAMENTE portando avanti i lavori per uno spazio adeguado diverso, magari un aiuto del comune potrebbe essere utile».

TRASPORTI PUBBLICI
I trasporti pubblici Prosecco-Trieste sarebbero «appena sufficienti» e inoltre si sentirebbe la mancanza di un collegamento diretto verso Opicina con frequenza soddisfacente.

BASTA CEMENTO
Diversi rispondenti dichiarano che va fermata l’espansione edilizia.

Link permanente a Prosecco e Contovello: i nostri problemi non sono ascoltati, per il Comune è come se vivessimo su Marte

2 risposte a Prosecco e Contovello: i nostri problemi non sono ascoltati, per il Comune è come se vivessimo su Marte

  1. roberta.starc@yahoo.it scrive:

    aggiungo che sulla strada che passa nel centro di prosecco (davanti al ristorante la trattoria sociale) le macchine arrivano a velocità elevata, chiunque abiti nel centro e soprattutto i ragazzi che vanno a prendere l’autobus attraversano una strada che la mattina e la sera è molto pericolosa, sarebbe molto importante avere almeno un un semaforo!

  2. business review scrive:

    . ANSA – GORIZIA 9 MAR – Brulc ha ricordato di aver ricevuto lo.scorso 8 dicembre personalmente da parte del Ministero degli Affari.Esteri della Repubblica di Slovenia l elenco delle persone scomparse.nel goriziano redatto dalla storica Natasa Nemec e la lettera con l.indicazione di trasmettere l elenco al sindaco del Comune di Gorizia .Vittorio Brancati in accordo con gli impegni presi dal Ministro degli.Esteri Dimitrij Ruper in occasione dell incontro con i sindaci delle.due citta avvenuto il 5 luglio 2005. L elenco – ha riferito Brulc -.e stato consegnato a Brancati in occasione della riunione del 12.dicembre scorso nella sede del Comune di Nova Gorica che – ha.precisato Brulc – non ha trasmesso l elenco a nessun altro soggetto..A partire dalla suddetta riunione – ha precisato Brulc – l elenco era.di competenza del comune di Gorizia. Il Comune Nova Gorica.non intende interferire in alcun modo nella questione che a mio avviso.deve rimanere di competenza esclusiva degli storici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *